Capsule e cialde per il caffè: quali sono le differenze?

Capsule o cialde per il caffè? Se vi siete chiesti quali sono le differenze ecco alcune informazioni utili per saperne di più e scegliere così il vostro modo preferito di preparare un espresso.

Partiamo dall’aspetto, considerando che in entrambe il caffè viene sigillato in atmosfera protetta per preservarne aroma e gusto.
  • Le capsule non sottostanno ad uno standard per cui sul mercato ne esistono di diverse per forma, contenuto, confezionamento e colore. In generale hanno un aspetto cilindrico ed il loro involucro è di alluminio o plastica. Al loro interno possono contenere da 5 a 7 grammi di caffè.
  • Le cialde sono caratterizzate invece da un involucro di carta: hanno forma tonda e devono sottostare a degli standard (il più comune è l’Easy Serving Espresso – E.S.E.): il caffè all’interno di questi due pezzi di cellulosa è di 7 grammi.

Le differenze

Quali scegliere? Come sempre molto dipende dai gusti personali: c’è chi preferisce le capsule e chi le cialde o chi non desidera altro che il caffè della cara vecchia moka. In generale si può affermare che chi opta per le capsule lo fa scegliendo una certa marca: in questo caso infatti è necessario acquistare una macchina e di conseguenza le capsule con essa compatibili. Il consiglio migliore? Provatene diverse e infine scegliete la vostra preferita. Pur essendo un sistema chiuso, quello delle capsule ha raggiunto un grande successo per la sua facilità di utilizzo e per le diverse possibilità che si hanno una volta acquistata la macchina: potete infatti essere a casa e sentirvi come al bar tra espresso, cappuccini, cioccolate e tè. Uno svantaggio? Il prezzo un po’ più alto rispetto alle cialde. Chi opta per le cialde lo fa generalmente per sentirsi meno legato ad un singolo produttore. La stessa macchina da utilizzare permette più opzioni: la maggior parte di esse infatti può essere compatibile anche con il caffè macinato semplicemente cambiando qualche accessorio (il meccanismo è infatti lo stesso visto che la cialda deve essere bucata e attraverso di essa deve scorrere l’acqua). Al di là del gusto e della versatilità, molti scelgono il sistema in cialde anche per il costo più contenuto.

E dal punto di vista ambientale?

Le capsule per il caffè non sono riciclabili del tutto. Sia quelle in alluminio che quelle in plastica non lo sono perché andrebbe separato l’involucro dal contenuto (il caffè) ma si attendono nuove capsule in plastica biodegradabile che dovrebbero essere sul mercato nel 2016. Si tratta di un progetto totalmente italiano e firmato Lavazza – Novamont ed è una capsule prodotta con bioplastiche compostabili e quindi totalmente riciclabili. Le cialde per il caffè sono al contrario riciclabili: potete quindi gettare nel contenitore dell’organico la cialda usata visto che si tratta di caffè macinato e cellulosa.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!