Come preparare un Irish Coffee

Nebbia, freddo, vento, foglie che cadono: con l’autunno fuori, dentro casa si ha voglia di caldo e coccole. Perché non invitare gli amici e godersi un buon caffè, o meglio ancora, un ottimo Irish Coffee? Ecco la ricetta di una delle bevande irlandesi più famose e apprezzate in tutto il mondo. E se non volete invitare gli amici… preparatelo per voi. Quando si dice comfort food!

Diverse le storie riguardanti l’origine dell’Irish Coffee. Secondo alcuni questo cocktail venne servito per la prima volta a Foynes, una cittadina irlandese: a berlo erano i passeggeri dei transatlantici ai quali veniva offerto nei bar del porto per riprendersi dalla fatica del viaggio. Un’altra versione narra invece che fu Mr. Sheridan a prepararlo: capo barman dell’aeroporto Shannon in Irlanda, lo inventò e servì ad alcuni passeggeri stanchi e innervositi dal ritardo del loro volo. Mescolò così caffè, zucchero e whisky e concluse con una spruzzata di panna: a chi gli chiese se si trattasse di caffè brasiliano si dice che lui rispose solamente: “no, caffè irlandese”. Ma a renderlo così famoso e internazionale fu un giornalista del San Francisco Chronicle che, dopo averlo assaggiato nel bar di Mr. Sheridan, ne scrisse sul suo giornale. L’Irish Coffe iniziò così ad essere servito a San Francisco e da lì in tutto il mondo. Cocktail da gustare dopo cena o anche in un freddo pomeriggio autunnale ed invernale l’Irish Coffee ha un grado alcolico di 11,4° alcolici. Ma vediamo insieme la ricetta di quello che gli irlandesi chiamano anche Gaelic Coffee. Ci affidiamo, per la ricetta tradizionale, alle dosi dell’IBA, l’International Bartenders Association. Giusto per saperne di più: questo è un cocktail che si prepara con la cosiddetta tecnica build cioè direttamente in bicchiere.

Cosa vi occorre:

  • shaker
  • frusta per montare la panna
  • bicchiere da Irish Coffee (andrà bene anche un bicchiere a stelo simile a quello per la birra)
  • bar spoon (cucchiaino con manico lungo)

Ingredienti

  • 3 cl Irish Whisky
  • 2 cl crema di latte
  • 5 cl caffè caldo
  • un cucchiaino di zucchero di canna
Mettete la crema di latte nello shaker, agitatela bene e ponete il tutto in frigorifero. Prendete ora il bicchiere e riscaldatelo: se in case avete una macchina da caffè potete faro con il vaporizzatore altrimenti vi basterà riscaldarlo con semplice acqua calda. Intanto preparate un caffè espresso come fate solitamente e versate la dose indicata nel bicchiere riscaldato; aggiungete lo zucchero di canna e girate. Infine aggiungete l’Irish Whisky. Montata la panna non troppo ferma (dovrà risultare semi-montata, vellutata e soffice) e, con l’aiuto del cucchiaio, adagiatela delicatamente sulla bevanda. I più ghiotti (o i meno puristi che dir si voglia) possono aggiungere all’Irish Coffee qualche scaglia di cioccolato o una spolverizzata di cannella o noce moscata.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!