Come riciclare i fondi di caffè

Sapete quante tazzine di caffè si consumano in un anno nel mondo? Circa 400 mila. Vediamo allora come riciclare i fondi di caffè in tante maniere diverse e utili.

I fondi di caffè per il giardino

Dopo aver gustato il vostro caffè potete utilizzarne i fondi per rendere più bello il giardino. Mischiateli allora ad un po’ di acqua e versateli nei vasi: il terreno si concimerà al meglio dato il contenuto di magnesio, potassio, rame e fosforo in essi contenuti (provate poi a mescolarli tra i semi delle carote e vedrete come cresceranno bene): sono un ottimo fertilizzante naturale. Utilizzateli inoltre per tenere lontane formiche e lumache: nel primo caso versateli nel terriccio mentre nel secondo vi basterà cospargerli intorno all’orto. Lo stesso principio vale anche per i gatti: se non volete che facciano i loro bisogni nei vostri vasi cospargete la terra con i fondi di caffè e l’odore pungente terrà lontani i felini.

I fondi di caffè per pulire e deodorare la casa

I fondi di caffè sono un ottimo alleato per le pulizie casalinghe e non solo. In cucina potete ad esempio utilizzarli per far splendere le pentole e le stoviglie (utilizzateli dopo la normale pulizia con un panno umido) o per rimuovere il grasso dalle griglie. Vanno benissimo anche per eliminare macchie ostinate dai pavimenti, per mascherare graffi sui mobili o per pulire il caminetto: rimuovere la cenere sarà più facile dopo aver sparso i fondi di caffè ancora un po’ umidi. Ma la funzione migliore dei fondi di caffè è quella anti-odore. Per eliminare odori sgradevoli dal frigorifero vi basterà inserirne un po’ in una ciotola e lasciarla in frigo per un paio di giorni: provate lo stesso con le scarpiere o gli armadi (in questo secondo caso inseriteli in un sacchetto magari con l’aggiunta di alcune gocce di olii essenziali). Provate a riempire un sacchetto anche per la vostra auto e la libererete dai cattivi odori e scoprirete come questo scarto possa trasformarsi in un ottimo deodorante naturale per ambienti.

I fondi di caffè per la bellezza

Uno dei migliori utilizzi che potete fare per i fondi di caffè è quello per la cura del vostro corpo. La sua funzione deodorante di cui parlavamo per la casa vale anche per voi: tenetene un po’ vicino al lavandino mescolati con scaglie di sapone di Marsiglia e utilizzateli per strofinarvi le mani dopo aver toccato cipolle e aglio. Per lo stesso motivo i fondi di caffè sono utili per preparare un pediluvio che tenga a bada i cattivi odori e non solo. Mescolati ad un po’ di olio d’oliva, i fondi di caffè si trasformano infatti in uno scrub fai da te naturale ed economico: andrà bene per viso e corpo e vi basterà strofinarlo dolcemente e poi risciacquare.
Sempre per la cura del corpo, i fondi di caffè sono utili come trattamento anticellulite: mescolateli insieme a olio (d’oliva, di cocco o di mandorle) e zucchero di canna e otterrete un impasto da massaggiare su cosce e glutei. E per i capelli? Chi desidera ravvivare il proprio color castano o semplicemente aumentare la lucentezza della propria chioma può massaggiare la cute e tutta la lunghezza del capello, lasciare agire una decina di minuti e poi lavare come da abitudine. E se questo utilizzo casalingo vi incuriosisce, date un’occhiata al sito di O’right, un brand nato nel 2002 all’insegna dell’eco-sostenibilità. Scoprirete la linea Recoffee, una gamma di prodotti per capelli, viso e corpo tutti derivanti dai fondi di caffè.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!