Le parole del caffè – Parte prima

Per appassionati o semplici curiosi, ecco le parole da conoscere se siete amanti del caffè. Dalla A di acidità alla Z di zone di produzione, ecco un breve excursus da leggere per essere sempre pronti. Per apprezzare un buon caffè non necessariamente si deve essere dei veri intenditori. Se però desiderate saperne qualcosa di più e avere delle nozioni più specifiche che possono aiutarvi a gustarlo al meglio, ecco un piccolo glossario da consultare al momento. Iniziamo allora, in ordine alfabetico, a scoprire insieme l’affascinante mondo del caffè e di tutte le sue caratteristiche.

A

  • Acidità
Sensazione primaria del sapore del caffè, l’acidità è data dalla combinazione degli zuccheri e degli acidi organici. Praticamente è il tempo in cui il gusto del caffè resta sul palato e sulla parte posteriore della lingua (qui si trovano le papille gustative idonee ad avvertire questo stimolo sensoriale): più un caffè è acido, più velocemente il gusto se ne va. Varia al variare della tostatura: più è breve maggiore sarà l’acidità. Si tratta di una caratteristica tipica degli Arabica. Il caffè migliore è quello che ha un equilibrio di acidità, né troppo forte, né troppo debole.
  • Agrumato
Rientra tra gli aromi del caffè ed è quella sensazione olfattiva che ricorda l’odore di un’arancia.
  • Alcalino
La caffeina è un alcaloide e quel sapore “secco” che si sente nella parte posteriore della lingua deriva proprio da questo.
  • Amabile
Si definisce amabile un caffè che ha un ottimo rapporto tra dolcezza del gusto e freschezza degli aromi. È tipico dei caffè Arabica che provengono da coltivazioni avvenute sotto i 1200 metri e si presenta come un caffè dal corpo equilibrato con una gustosa crema piuttosto consistente.
  • Amaro
Si tratta del gusto peculiare del caffè, dovuto proprio alla caffeina ed è il suo sapore predominante. Si avverte sul palato e sulla lingua ed è più tipico nei caffè Robusta.
  • Arabica
Il caffè Arabica è quello più conosciuto e diffuso nonché la varietà più antica. Viene prodotto dalla Coffea Arabica, un arbusto sempreverde coltivato per lo più in America Centrale, America del Sud ma anche in Africa Centro-Orientale ed in India. Cresce in terreni molto ricchi di minerali ad un’altitudine di 600 – 2000 metri. I suoi chicchi sono di colore verde, piatti e allungati e ricchi di oli aromatici: è per questo che il suo gusto si caratterizza per una maggiore dolcezza e minore amarezza e acidità, sapori più tipici della varietà Robusta (in seguito alla tostatura può essere infatti utilizzato al 100% o mescolato con essa). Oggi la produzione mondiale di caffè è per lo più Arabica e la zona di produzione principale è l’America Centrale ed il Sud America.
  • Aroma
Se si dice caffè si pensa subito al suo aroma, prima percezione olfattiva legata a questa bevanda calda. Si tratta di qualcosa di più intenso e più particolare del semplice profumo: quest’ultimo lo avvertiamo solo annusando il caffè da una tazzina; l’aroma possiamo invece sentirlo non solo con il naso ma anche con la bocca man mano che rilascia tutte le sue caratteristiche. La varietà Arabica è più aromatica di quella Robusta.
  • Aspro
Si tratta di una percezione gustativa che indica la scarsa qualità di un caffè, spesso della varietà Robusta: ciò che si avverte è un sapore amaro e astringente.
  • Astringente
Come il vino, anche un caffè può avere un sapore tannico. Ciò è causato dalla presenza di tannini che hanno il potere di dare una sensazione di bocca asciutta come se il liquido non scorresse facilmente in bocca. Se vi capita di bere un caffè che vi causa questa spiacevole sensazione sappiate che si tratta di un caffè di scarsa qualità o di un caffè la cui tostatura abbia subìto qualche difetto.

B

  • Beneficio
Con questo termine si indica la lavorazione grazie alla quale dai frutti vengono estratti i chicchi di caffè.
  • Biologico
Si definisce biologico un caffè coltivato e prodotto seguendo procedure che vietano concimi e sostanze chimiche. Se volete approfondire leggete qui.
  • Bouquet
Si tratta di una sensazione olfattiva data dai vapori del caffè. È un mix di profumo e aroma che ci fa riconoscere un ottimo caffè come accade per un grande vino.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!