Tutti i metodi per preparare il caffè

Qual'è la bevanda più consumata al mondo dopo l'acqua? Ebbene si, il Caffè! In questo articolo scopriamo quali sono i modi più diffusi e quelli più antichi per la preparazione del caffè.

  • Un dei classici metodi per preparare il caffè è quello alla francese o a infusione , chiamato così perché sperimentato per la prima volta proprio da loro, consiste nel far bollire dell’acqua in un recipiente e successivamente aggiungerci del caffè macinato, lasciandolo in infusione per alcuni minuti per poi filtrarlo con un colino.
 
  • Un altro dei metodi per preparare il caffè è quello all’ americana che prevede l’uso di una macchina in cui l’acqua viene versata su del caffè macinato che sta all’interno di un filtro di carta e che poi viene rilasciato in una caraffa di raccolta. La principale caratteristica di questo caffè è la scarsità di aroma.
 
  • Un altro dei più famosi metodi per preparare il caffè è detto alla napoletana e si intende quello preparato con la caffettiera partenopea che prevedeva due cilindri divisi da un filtro in cui veniva inserito il caffè macinato fine mentre nel cilindro inferiore invece si aggiungeva l’acqua che una volta portata ad ebollizione doveva venire girata velocemente in modo che questa finisse nell’ altro cilindro che serviva da contenitore, passando per il caffè.
    
  • Tra i vari metodi per preparare il caffè c'è anche quello alla turca che prevede l’utilizzo di un contenitore di metallo, ottone o rame zincato, molto stretto all' imboccatura chiamato Ibrik. Si inserisce all' interno di questo contenitore la quantità di zucchero desiderata e successivamente l’acqua, lasciandola bollire a fuoco basso, si aggiunge poi il caffè macinato, si mescola, ripetendo l’operazione più volte fino a che la bevanda diventa molto corposa. Per berla poi, si può aspettare che i fondi si depositino oppure berla subito come vorrebbe la tradizione.
   
  • Un altro dei metodi per preparare il caffè è detto Bollito, si lascia bollire l’acqua con il caffè macinato grossolanamente, poi si versa nella tazza, si attendono alcuni minuti in modo che i residui si depositino nel fondo e poi lo si beve. Questo tipo di caffè è molto usato in Norvegia e nei paesi scandinavi.
   
  • Uno dei metodi per preparare il caffè , soprattutto in Italia è quello che prevede l'uso della moka , viene utilizzata la classica moka che grazie ad una leggera pressione dovuta al vapore spinge l’acqua bollente attraverso il filtro e facendola fuoriuscire dal beccuccio presente nella parte superiore. È consigliabile tenere la fiamma bassa e diminuirla ulteriormente quando il caffè inizia a fuoriuscire.
   
  • Ultimo, ma non ultimo per utilizzo tra i metodi per praparare il caffè c'è quello espresso , le macchina per l’espresso utilizzano l’acqua ad un elevata temperatura (90-95°) e un'altissima pressione che permette l’estrazione della caffeina in un brevissimo arco di tempo, appena 25/30 secondi. Una tazzina di caffè espresso se di buona qualità è la perfetta combinazione di aroma, gusto e corposità.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!