Il caffe decaffeinato fa male?

Il caffè è una delle bevande più popolari al mondo. Molte persone amano bere il caffè, ma vogliono limitare l’assunzione di caffeina per tutta una serie di motivi. Per queste persone, il caffè decaffeinato è un’ottima alternativa. Sostanzialmente, si parla di caffè decaffeinato, riferendosi al processo di decaffeinizzazione, tramite il quale si va a diminuire la quantità di caffeina senza andare a compromettere il livello qualitativo del prodotto. Molto spesso oggetto di polemiche e di critiche, sul caffè decaffeinato aleggiano numerose leggende. Quindi, pur avendo diverse proprietà benefiche, attorno all’utilizzo del caffè decaffeinato vi sono vari dubbi, primo fra tutti se il caffè decaffeinato faccia o no male. Pertanto, vediamo di chiarire la situazione e dirimere i vari dubbi.

Come è ottenuto il caffè decaffeinato?

Anche in merito al caffè decaffeinato vi sono in circolazione una infinità di notizie false, ovvero di fake news.
Di fatti, oltre che assistere alla diffusione di vere e proprie bufale, si è assistito, nel tempo, ad una diffusione di informazioni distorte, ingannevoli e, il più delle volte, letteralmente inventate.
Il tutto, con il chiaro intento e in maniera deliberata, di creare confusione. Un caso tipico di fake news è proprio quello riguardante la metodologia del come viene prodotto il caffè decaffeinato.
Gli autori di queste notizie false, sono sì partiti da un principio vero, ma sono arrivati a fornire delle conclusioni inattendibili e totalmente infondate. Infatti, se è vero che per far in modo che dai chicchi di caffè venga tolta la caffeina, ossia si ottenga un prodotto decaffeinato, vi sono diversi metodi, alcuni dei quali possono prevedere anche l’utilizzo di agenti chimici, il voler installare il dubbio che questi possano essere potenzialmente dannosi alla salute è davvero un clamoroso falso.
Sarebbe come voler asserire che tutti i produttori di vino vendono prodotti che fanno male perché possono utilizzare determinati prodotti.
Inoltre, è da sottolineare che nella fase di lavorazione per ottenere il caffè decaffeinato, si vanno a raggiungere temperature talmente elevate che il tutto evapora completamente. Di conseguenza, il caffè decaffeinato non solo non è dannoso, ma è anche una più che valida alternativa. È, invece, la quantità di caffè decaffeinato o meno che si va assumere che dovrebbe maggiormente interessare, e come è suggerito anche dai medici, questa non dovrebbe superare un corrispettivo che corrisponde tra le due e le tre tazze al giorno. Vuoi provare un caffè decaffeinato di alta qualità?

Scopri la nostra selezione

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!